Elena Pontiggia

Sironi: la guerra, la Vittoria, il dramma

Opere dalle collezioni Isolabella e Gian Ferrari

22,00 €

Le opere di Mario Sironi ci parlano del lungo percorso che ha portato il nostro Paese a diventare una nazione unita e indipendente, della tragicità della guerra, ma anche dell’entusiasmo di un popolo di giovani uomini, combattenti in prima linea, uniti dal comune intento di unificare una nascente Italia. Sironi rifugge le icone e non si abbandona mai a celebrazioni trionfali e a obsolete rappresentazioni del conflitto e dell’imperialismo. Nei suoi dipinti e nei suoi disegni risuona l’eco di un continuo colloquio fra l’artista e i maestri del passato – frutto di un appassionato studio dell’arte classica e della dinamica della scultura ellenistica – che emerge nell’estetica e nei temi trattati dal pittore, uno su tutti quello della Vittoria, interpretato con sottile originalità e che vede questo soggetto trasformarsi in un dinamico punto di incontro fra il passato e l’avanguardia.

La Vittoria sironiana acquista così un taglio diverso sia da quelle contemporanee, che da quelle classiche cui si ispira e assume un’estetica innovativa che raggiunge la sua massima espressione nella grande Vittoria alata. La sensibilità e il genio di Sironi creano una figura articolata, lontana dall’armonia e dalla precisione, emblema degli opposti. A cura di Elena Pontiggia, con testi di Ilaria Borletti Buitoni, Andrea Sironi-Straußwald e Lodovico Isolabella, questo volume analizza in profondità le opere di Mario Sironi, provenienti dalle collezioni Isolabella e Gian Ferrari, raccolte nell’omonima mostra organizzata dal FAI a Milano, Villa Necchi Campiglio.

 

isbn:  9788875703141

Curatore:  Elena Pontiggia

Lingua:  italiano

Rilegatura:  brossura con alette

Pagine:  80

Base:  17.0

Altezza:  24.0

Prima Edizione:  2011