Quentin Fiore, Marshall McLuhan

Il medium è il massaggio | Un inventario di effetti

16,00 €

Pubblicato per la prima volta nel 1967 con grafica di Quentin Fiore, The Medium is the Massage. An inventory of effects è uno dei testi fondamentali del Novecento sulla teoria della comunicazione.
A partire dalla constatazione che i media sono estensioni delle facoltà fisiche e psichiche dell’uomo, McLuhan vi tratteggia l’effetto che ogni mezzo di comunicazione “in sé” ha sui sensi.
La particolare struttura di ogni mezzo di comunicazione lo rende infatti non-neutrale, e il mezzo tecnologico attraverso cui è veicolata l’informazione produce effetti sull’immaginario indipendentemente dai contenuti dell’informazione stessa.

La riflessione di McLuhan si dilata a comprendere il mondo delle merci, della stampa, della pubblicità e delle arti, e la mescolanza di testo e immagini – messa a punto da Quentin Fiore – riflette sulla carta il suo controverso pensiero, diventando appunto parte integrante del messaggio. Secondo Eric McLuhan, figlio di Marshall, il titolo del volume fu il risultato di un refuso del tipografo, che nelle bozze riportò “Massage” anziché “Message”. L’autore decise di mantenere l’errore, che creava un involontario gioco di parole nel pieno spirito della sua celebre frase “il mezzo è il messaggio”, “arrivando persino a fare il verso a se stesso in un modo spiritoso e supremamente intelligente” (dalla quarta di copertina di Marco Belpoliti).

isbn:  9788875702861

Book Design:  Quentin Fiore

Lingua:  italiano

Rilegatura:  brossura

Pagine:  160

Base:  11.0

Altezza:  18.0

Prima Edizione:  0

 

Potrebbero Piacerti

Controlla gli articoli da aggiungere al carrello oppure