Vanja Strukelj

Trieste Semiseria

Parodia, umorismo, satira nella cultura figurativa triestina tra Otto e primo Novecento

20,00 €

Tra Otto e Novecento a Trieste, città animata da un grande fervore culturale, nascevano e circolavano diversi giornali, pamphlet, riviste dedicate alla satira politica locale, nazionale e internazionale, magistralmente illustrate. Negli affollati caffè cittadini e nei circoli artistici era frequente la lettura de “Il Diavoletto” o delle vignette di “Marameo”, che prendevano di mira vizi e debolezze di personaggi noti e politici locali.

Vanja Strukelj, docente di storia della critica d’arte all’Università di Parma ed esperta di storia della grafica e dell’illustrazione, si è immersa in “un mare di giornali” per intraprendere un inedito itinerario triestino: una città che si racconta e mette in scena presentandosi come luogo della modernità, con i suoi “tipi”, i suoi rituali, i suoi spazi. Sfogliando le riviste umoristico satiriche precedenti lo scoppio della prima guerra mondiale, riusciamo a cogliere però anche le forti tensioni politiche, sociali, identitarie che rendono del tutto particolare questo luogo.

Trieste semiseria accompagna la mostra omonima al Museo Revoltella di Trieste e si ricollega alla tematica dell’umorismo autoctono, del quale si ripercorrono le orme di illustri rappresentanti e si riportano alla luce storiche testimonianze.

 

isbn:  9788875705367

Curatore:  Vanja Strukelj

Lingua:  italiano

Rilegatura:  brossura

Pagine:  128

Base:  17.0

Altezza:  24.0

Prima Edizione:  2015

 

Potrebbero Piacerti

Controlla gli articoli da aggiungere al carrello oppure