Giorgio Maffei, Emanuele De Donno

Sol Lewitt artist's books

20,00 €

Nel 1967 Sol LeWitt allega al numero autunnale della storica rivista Aspen il suo “Serial Project #1”, libro di 12 pagine in formato 20x20 cm progettato e realizzato nel corso dell’anno precedente. Il soggetto è rappresentato da una successione di composizioni geometriche seriali; o meglio, il soggetto è costituito precisamente dalle differenze fra queste stesse composizioni: “se alcuni elementi restano inalterati, questo serve proprio per sottolinearne i cambiamenti”. Nel 1971 il colore fa la sua comparsa nei libri d’artista di Sol LeWitt con “Four basic colours and their combinations”. Successivamente, nel 1977, l’artista americano utilizza la fotografia in bianco e nero in “Brick Wall”, per catalogare fedelmente la superficie di alcune pareti murarie in mattoni, e nello stesso anno usa la fotografia a colori in “PhotoGrids”, raccolta di griglie fisiche del mondo reale. I libri d’artista di Sol LeWitt sono raccolti in questo volume dagli esordi del 1967 agli ultimi lavori del 2002: opere in cui il razionalismo sistematico, nelle sue estreme conseguenze, si traduce in una sorta di misticismo immateriale. Corredati da preziose testimonianze dell’artista stesso, le opere in forma di libro di Sol LeWitt costruiscono con le sue mostre delle relazioni di affinità progettuale e poetica, piuttosto che formale. In altre parole, il libro non è “copia” della pittura, ma uno specchio e un’angolazione diversa da cui osservare la stessa idea.

Il volume include contributi di Giorgio Maffei, Emanuele De Donno, Didi Bozzini, Cecilia Metelli, Marilena Bonomo; comprende inoltre un’antologia di testi critici e una bibliografia attorno al lavoro editoriale dell’artista americano. Sol LeWitt (Hartford, 1928 - New York, 2007) è stato legato ai movimenti dell’arte concettuale e del minimalismo, e ha esplorato soprattutto il tema del legame fra un’idea e l’opera che produce. In Italia, ha soggiornato a lungo a Spoleto. Giorgio Maffei e Emanuele De Donno sono studiosi ed esperti di libri d’artista. Con Corraini, Giorgio Maffei ha già pubblicato “Guardare raccontare pensare conservare” (2004, a cura di Anne Moeglin-Delcroix), “Il libro come opera d’arte” (2006, con Maura Picciau), “Children’s Corner” (2007, con Valerio Dehò, Barbara Nesticò e Annie Pissard), “Arte Povera. Libri e documenti” (2007) e “Munari I Libri” (2008).

 

isbn:  9788875702731

Curatore:  Emanuele De Donno, Giorgio Maffei

Edito da:  Edizioni Viaindustriae

Lingua:  italiano e inglese

Rilegatura:  brossura con alette

Pagine:  144

Base:  15.5

Altezza:  19.0

Prima Edizione:  2010